La Ginestra

La Ginestra
0 29 Maggio 2019



Qui su l’arida schiena
Del formidabil monte
Sterminator Vesevo,
La qual null’altro allegra arbor nè fiore,
Tuoi cespi solitari intorno spargi,
Odorata ginestra,
Contenta dei deserti. Anco ti vidi
De’ tuoi steli abbellir l’erme contrade […]

Giacomo Leopardi

In onore ai 200 anni della poesia del Leopardi, oggi mi è venuta voglia di fare un accenno alla Ginestra.  Cytisus scoparius, Spartium scoparsius o Ginestra dei carbonai è una leguminosa pioniera dei luoghi incolti, infestante ma anche una potente rigeneratrice del terreno perché azotante.  La fragranza e il colore della fioritura della Ginestra mi fanno pensare più che mai all’estate, alle bordure delle strade di campagna assolate e come, da piccola, venissi redarguita dal toccarla! L’intera pianta è infatti pericolosa per la nostra salute in quanto contiene sparteina ed altri alcaloidi tossici ad alti dosaggi. Possono essere utilizzati i fiori solo se ancora chiusi come diuretici e cardiotonici e solo su prescrizione medica, senza superare le dosi consigliate. Controindicata in gravidanza e nell’ipertensione arteriosa: utilizzata come terapeutico soprattutto in passato, i fiori oggi vengono cucinati in frittate ma, alla stregua di altre fioriture (acacia), l’impiego rimane piuttosto rischioso. Perciò l’invito è quello di ammirarla in natura e in… letteratura! 

Condividi:
Postato in Notizie da La Pimpinella

Leave a Comment