OMEOPATIA: ALCUNE PRECISAZIONI.

OMEOPATIA: ALCUNE PRECISAZIONI.
0 14 Maggio 2020

OMEOPATIA: alcune precisazioni.

In Italia, l’omeopatia è definita “atto medico” dal 2002, per questo possono prescrivere farmaci omeopatici i medici di Medicina Generale di diverse specializzazioni adeguatamente preparati.

Gli omeopatici sono medicinali a tutti gli effetti, vengono prodotti secondo le norme vigenti in merito alla buona fabbricazione del farmaco e dispensati unicamente dal farmacista sotto suo consiglio o su prescrizione medica.

I medicinali omeopatici sono farmaci naturali a base di sostanze vegetali, animali, minerali e biologiche. Non hanno effetti collaterali per la loro specifica metodica di preparazione (diluizione e dinamizzazione) perciò utili anche nel trattamento di categorie di pazienti delicati quali anziani, bambini, lattanti, donne in gravidanza ed allattamento.

Per legge in Italia le confezioni degli omeopatici sono prive di foglietti illustrativi e le indicazioni terapeutiche di stretta competenza di medici e farmacisti.

L’omeopatia può essere utile nel trattamento del sintomo (dolore, ansia) o di condizioni croniche (allergie)  sia in prima istanza che in modo complementare ad altri trattamenti.

In questo periodo l’omeopatia può essere utile solo come mezzo di profilassi per contrastare la sindrome del Coronavirus: seguendo il principio di un approccio olistico e sistemico per una cura strettamente personalizzata, può essere impiegata non solo per il miglioramento delle difese immunitarie ma anche per aumentare il livello di resilienza andando perciò ad incrementare la capacità di affrontare positivamente questo periodo di grande disagio e difficoltà.

Gli studi e le ricerche scientifiche sui medicinali omeopatici sono consultabili su una banca dati dedicata (databaseomeopatia.alfatechint.com).

Dr.ssa Angela Brizzi

La Pimpinella

Condividi:
Postato in Senza categoria da La Pimpinella

Leave a Comment